Generic selectors
Exact matches only
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtri Categorie
Benessere dell’udito
How to, consigli
Novità scientifiche
Soluzioni per l'udito

Quali sono i cibi che proteggono l’udito?

Un corretto stile di vita consente di mantenere in salute l’organismo, per affrontare al meglio quei deficit che possono manifestarsi con l’avanzare dell’età. Per prevenire i disturbi dell’udito, ad esempio, è buona abitudine seguire sin da giovani una sana dieta per l’orecchio.

Recenti studi hanno contribuito a individuare alcuni alimenti che garantiscono un’adeguata protezione dell’apparato uditivo e consentono di preservane la funzionalità anche in terza età. In particolare, è emerso che l’acido folico (comunemente consigliato alle donne in gravidanza) sia in grado di esercitare un benefico effetto anche sull’apparato uditivo, in uomini e donne di qualsiasi età.
Scopriamo pregi e caratteristiche dell’acido folico, anche conosciuto come vitamina B9.

Acido folico: gli alimenti ricchi di folati

L’acido folico prende il nome dal termine latino folium, cioè foglia. E infatti è proprio nelle verdure a foglie verdi che si trova la maggior concentrazione di folati. Per questo, ogni dieta per la protezione dell’orecchio dovrebbe comprendere alimenti come broccoli, bietole, spinaci e crescione.

Un’adeguata prevenzione è garantita anche da legumi, formaggi e pane integrale, poiché questi alimenti contengono una buona quantità di vitamina B9.

Inoltre, anche gli agrumi come arance e limoni, noti soprattutto per il loro elevato contenuto di vitamina C, vantano un discreto contenuto di folati.

Da non dimenticare il fegato, ricco di sostanze nutritive, tra cui proprio la vitamina B9, e alcuni prodotti della terra con alto contenuto di carotenoidi, come pomodori, carote e zucche.

Ricordiamo che le proprietà nutritive delle verdure esigono una corretta conservazione dell’alimento fino al momento del consumo. Si raccomanda, quindi, di conservare la verdura in frigorifero, per proteggerla dalle temperature elevate e dalla luce.

Inoltre, è sempre da preferire la cottura a vapore, perché la cottura in acqua può disperdere buona parte delle sostanze nutritive contenute nelle foglie.

In una dieta mirata alla prevenzione delle funzionalità uditive possono tranquillamente figurare le verdure surgelate. Tale metodo di conservazione, infatti, comporta un rapido abbattimento delle temperature e perciò lascia pressoché inalterate le proprietà nutritive dell’alimento.

Dieta per l’orecchio: tutti gli alimenti utili

Ovviamente, l’acido folico non è l’unico alimento che contribuisce al mantenimento della corretta funzionalità uditiva.

Tra i cibi che compongono una soddisfacente dieta per la prevenzione dell’udito, infatti, troviamo quelli che contengono molto zinco, come carne, noci e frutta secca in genere, e i cibi ricchi di magnesio come legumi, spinaci e altre verdure a foglia verde.

Molto utile, inoltre, anche la vitamina B12, la vitamina B6 (contenuta in molti frutti e ortaggi, come le banane e le patate) e la vitamina E, che si trova in molti cibi, come ad esempio la frutta secca.

Come si vede, si tratta di alimenti che appartengono in massima parte alla cultura alimentare nostrana. Pertanto, una corretta dieta per l’udito non è solo salutare ma anche molto piacevole al palato.

Protezione dell’apparato uditivo: l’importanza di uno stile di vita sano

La ricerca scientifica ha appurato che il calo uditivo dovuto all’invecchiamento, chiamato presbiacusia,  interessa principalmente la popolazione maschile, che viene colpita da questo disturbo in misura due volte e mezzo maggiore rispetto a quanto accade alle donne.

Ebbene, dagli studi in corso emerge un dato particolarmente significativo: nei soggetti over 60 di entrambi i sessi, l’assunzione regolare di alimenti ricchi di vitamina B9 (acido folico) permette di ridurre di ben il 20% il rischio di incorrere in una diminuzione dell’udito.

Ovviamente, la prevenzione dei disturbi all’apparato uditivo non deve limitarsi alle buone abitudini da seguire a tavola, ma deve continuare in ogni fase della giornata, con uno stile di vita sano. Assolutamente consigliata, in particolare, una regolare attività fisica, con impegni adeguati all’età del soggetto interessato.

Una corsa leggera, un po’ di yoga o anche una passeggiata leggera sono attività perfette per questo scopo, magari seguite da uno spuntino sano e da un buon bicchiere di succo d’arancia per dissetarsi.

Acufene, ipoacusia, deficit uditivi: conoscere i disturbi d'ascolto e accompagnarti verso il recupero dell'udito è la nostra missione.

Lasciaci un recapito e ti metteremo in contatto con il centro acustico specializato più vicino per fissare un appuntamento senza impegno.

Prenota la visita gratuita

Potrebbero anche interessarti...