La prevenzione dei disturbi uditivi

passa innanzitutto per un’attenzione costante allo stato di salute dell’apparato uditivo.
Ti sembra di non percepire più distintamente i suoni o fai fatica a seguire una conversazione in luoghi affollati?
Non trascurare questi segnali e rivolgiti al tuo medico o al tuo otorino per richiedere una prima consulenza, al fine di valutare il tuo udito e ricevere le indicazioni terapeutiche migliori per le tue esigenze.
Esame audio-impedenzometrico, otoemissioni acustiche, test specifici per acufeni e iperacusia, audiometria: sono tanti gli strumenti oggi disponibili per ottenere in modo semplice e non invasivo una diagnosi chiara del disturbo uditivo.
Insieme al medico specialista e all’audiologo sarà possibile decidere quale soluzione uditiva è giusta per te, in base alle tue specifiche esigenze, quali la tua famiglia, il tuo lavoro, la tua vita sociale e i tuoi hobby.
Non ci sono motivi per aspettare: più tempo aspetti per affrontare il calo uditivo e più difficile sarà recuperare l’udito che hai perso. Gli apparecchi acustici sono una soluzione che ti cambierà la vita: incredibilmente piccoli e allo stesso tempo potenti, sono ideati per aiutarti a identificare il suono e recuperarlo.

Come prevenire il calo uditivo

Ti sembra di non percepire più distintamente i suoni o fai fatica a seguire una conversazione in luoghi affollati? Non trascurare questi segnali! Scopri come nell’articolo.

Test dell'udito

Esame audiometrico, otoemissioni acustiche, test per acufeni e iperacusia: sono tanti gli strumenti oggi disponibili per controllare il tuo udito. Scopriamoli insieme!