Che cos’è l’otoscopio

L’otoscopio è uno strumento diagnostico utilizzato prettamente dall’otorinolaringoiatra. Esso viene impiegato nel contesto di una visita otoscopica per ispezionare il padiglione auricolare e la parte interna dell’orecchio, fino alla superficie della membrana timpanica. Una visita otoscopica si ritiene necessaria nel caso in cui il paziente presenti dolore interno all’orecchio, ipoacusia improvvisa o altri disturbi a carico del sistema uditivo. Grazie a questo strumento è possibile identificare lesioni dell’orecchio interno o anomalie del tratto uditivo, che possono essere causa di molti disturbi dell’udito. Vediamo come è fatto questo importantissimo strumento diagnostico e quali sono le problematiche che permette di identificare.

Otoscopio: caratteristiche e funzionamento

Il tipo di otoscopio più utilizzato in diagnostica è il classico otoscopio a batteria, lo strumento a forma di martelletto che troviamo nello studio di ogni otorinolaringoiatra. L’otoscopio a batteria è composto da due parti: un manico, o impugnatura, realizzato in plastica o metallo che consente una comoda presa al medico e da una testa che è la parte funzionalmente più utile durante una visita otoscopica. La testa dell’otoscopio possiede una forma conica allungata e si compone di una lente e di una luce. La lente permette al medico di visualizzare con un certo ingrandimento (3x nei modelli più comuni) il canale uditivo e il padiglione auricolare, consentendo di visualizzare eventuali anomalie o problematiche dell’apparato uditivo. All’apice della testa dell’otoscopio viene infine applicato uno speculum monouso, ovvero una sorta di punta morbida che deve essere cambiata al termine di ogni visita otoscopica. Più complesso è il microscopio binoculare: esso è caratterizzato da un’illuminazione di tipo coassiale che risulta particolarmente favorevole durante gli esami di micro-otoscopia. La precisione e la nitidezza dei dettagli che si possono evidenziare con il microscopio binoculare ne consentono l’utilizzo anche nel corso di piccoli internventi chirurgici.

Applicazioni dell’otoscopio: in cosa consiste una visita del canale uditivo

Prima di procedere con una visita otoscopica, l’otorinolaringoiatra effettua una manovra per mettere in asse il canale uditivo, normalmente curvo. Questo passaggio è importante per aumentare la visibilità all’interno di esso e per limitare il rischio di danneggiarlo durante l’ispezione. Quando l’orecchio si trova in una posizione conveniente per il medico specialista, questo può iniziare la visita. Per tutta la sua durata, l’otorinolaringoiatra dovrà stabilizzare la testa del paziente appoggiandovi la mano, per evitare bruschi e improvvisi movimenti che potrebbero danneggiare le parti più sensibili del canale uditivo. Ma cosa mette in evidenza una visita otoscopica? Nella diagnosi di quali patologie può rivelarsi uno strumento utile?

La visita otoscopica come strumento diagnostico

Per prima cosa, una visita otoscopica permette di visualizzare le caratteristiche generali e lo stato di salute del dotto uditivo, rivelandone colore, aspetto e presenza di eventuali ostruzioni. Una volta raggiunta la membrana timpanica, l’otoscopia ne evidenzia caratteristiche chiave come translucidità e luminosità, le cui alterazioni potrebbero essere indice di patologie di varia natura. Grazie alla nitidezza dei dettagli che possono essere visualizzati tramite una visita otoscopica, essa si rivela un ottimo strumento diagnostico per tutte le patologie che interessano il canale uditico e la membrana del timpano.
Attraverso una visita otoscopica classica, il medico può identificare patologie come micosi, irritazioni, tappi di cerume, infiammazioni dell’orecchio e anomalie del condotto uditivo, permettendone una chiara diagnosi e l’elaborazione di una valida strategia terapeutica.

Desideri una consulenza uditiva personalizzata? Vuoi testare la tua capacità uditiva oppure sei alla ricerca di una soluzione acustica per tornare a sentire bene?

Lasciaci un recapito e ti chiameremo al più presto per prenotare un appuntamento gratuito in un centro acustico specializzato a te vicino

PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA GRATUITA