Manutenzione e pulizia dell’apparecchio acustico: come fare?

Gli apparecchi acustici sono dispositivi sofisticati e, per poter funzionare con efficienza e a lungo nel tempo, necessitano di cure adeguate. La routine ordinaria di manutenzione delle protesi acustiche prevede un’accurata pulizia, da effettuare dopo ogni uso. Vediamo ora come pulire le protesi acustiche, e quali sono i prodotti più indicati per questa delicata operazione.
Come è intuibile, gli apparecchi acustici sono facilmente soggetti all’accumulo di cerume. Un eccessivo accumulo potrebbe facilmente otturare i sistemi di amplificazione e trasmissione del suono, rendendoli decisamente meno performanti. Il cerume, i residui di pelle naturalmente rilasciati dal corpo e la polvere creano un mix letale per gli apparecchi acustici: senza un’adeguata manutenzione, questo tipo di sporcizia potrebbe perfino determinare una rottura della protesi. Inoltre, è importante considerare il fattore della pulizia come limitatore di possibili infezioni: la protesi acustica, inserita per molte ore di seguito nel condotto uditivo, non deve diventare una fonte di possibile proliferazione batterica. Il rischio di una pulizia inadeguata, in questo caso, è un’infezione, come ad esempio l’otite.

Ogni giorno, dopo l’uso, l’apparecchio acustico deve essere ripulito delicatamente da ogni traccia di cerume con un panno morbido, o con uno degli scovolini solitamente offerti in dotazione. Ma attenzione: è bene evitare di pulire energicamente in profondità, perché gesti inavvertiti rischierebbero di danneggiare la protesi. Per una pulizia quotidiana più profonda – e che mette in salvo dai pericoli di eventuali proliferazioni batteriche – consigliamo l’uso delle salviettine inumidite specifiche per apparecchi acustici. Queste salviette contengono efficaci agenti disinfettanti, e sono l’ideale per essere utilizzate anche in viaggio. Dopo la pulizia giornaliera, è importante ricordare di riporre l’apparecchio acustico in un ambiente asciutto, lontano dalle fonti di calore.

L’importanza di una corretta asciugatura

Anche gli apparecchi acustici, come tutti i dispositivi elettronici, temono l’umidità. Dato che gli apparecchi acustici sono posizionati sempre a contatto con la pelle e sono posti, parzialmente, all’interno del condotto uditivo, la lotta all’umidità diventa importante, a causa del sudore. È molto facile che l’umidità si annidi all’interno dell’apparecchio acustico, diventando condensa: i danni ai circuiti potrebbero essere irreparabili. Per questo motivo, tra i prodotti per la cura dell’apparecchio acustico, sono indispensabili i bicchieri asciugatori e le pastiglie disidratanti.

Il bicchiere per l’asciugatura è, semplicemente, un bicchierino dotato di tappo a vite, dove riporre nei periodi di inutilizzo i propri apparecchi acustici. All’interno di questo bicchierino andrà inserita una capsula disidratante, una speciale pastiglia in grado di assorbire tutta l’umidità, presente sia nell’apparecchio acustico – anche nelle zone più irraggiungibili – che nell’aria presente all’interno del barattolo. Riporre ogni notte gli apparecchi in questo bicchiere garantirà una lunga vita della protesi, e ottime performance su lunghi periodi.

La pulizia profonda dell’apparecchio acustico: guida all’azione

Nonostante le cure continue, è normale che un po’ di cerume, polvere e altra sporcizia si accumulino nelle parti più interne dell’apparecchio. Per evitare un accumulo eccessivo è necessario effettuare, una volta alla settimana, una pulizia profonda delle componenti più esposte a questo problema, ossia la chiocciola e il tubicino degli apparecchi retroauricolari. I prodotti per la pulizia degli apparecchi necessari in questo caso sono il bicchiere per la pulizia e le capsule detergenti effervescenti. La procedura è semplice: basterà disciogliere la pastiglia di detergente in acqua, all’interno del bicchierino per la pulizia, e immergere grazie all’apposita griglia la chiocciola nella soluzione. Dopo qualche istante – il tempo di immersione, e istruzioni più dettagliate per l’uso sono indicati sulla confezione delle pastiglie effervescenti – chiocciola e tubicino saranno pronti per la fase di asciugatura. Per garantire una completa assenza di umidità, raccomandiamo di utilizzare dopo ogni lavaggio le capsule disidratanti.

Consigliamo di utilizzare anche lo spray detergente specifico per apparecchi al posto delle classiche salviettine, per una pulizia quotidiana più incisiva. È importante anche mantenere sotto controllo lo stato del paracerume, e sostituirlo spesso: questo pezzetto di gomma aiuta concretamente a limitare l’ingresso di polvere e sporcizia nell’apparecchio.

Vuoi mantenere il tuo udito in buona salute?
È più semplice di quanto pensi: uno stile di vita sano e controlli periodici sono un ottimo punto di partenza.

InfoUdito ti aiuta a entrare in contatto con i migliori centri acustici per prenotare una visita gratuita e per fornirti tutto il supporto specialistico di cui hai bisogno. Lasciaci un recapito e sarai ricontattato al più presto!

PRENOTA SUBITO LA VISITA GRATUITA