Regolazione e modalità d’utilizzo degli apparecchi acustici

Oggi, grazie ai progressi della tecnologia audiologica, l’installazione di un apparecchio acustico rappresenta una soluzione efficace e spesso definitiva ai problemi di udito. Le moderne protesi auricolari offrono infatti risultati migliori e una longevità superiore rispetto alle precedenti generazioni. Tuttavia, l’elevata sensibilità di tali dispositivi comporta anche la necessità di dedicare maggiore attenzione alla loro regolazione e alle modalità di utilizzo. Prima di tutto, però, è indispensabile verificare il perfetto adattamento dell’apparecchio acustico al condotto uditivo, soprattutto nel caso delle soluzioni removibili.

Come posizionare l’apparecchio acustico in modo corretto

Per il corretto posizionamento di una protesi auricolare occorre affidarsi, almeno inizialmente, alle cure di un audioprotesista esperto. A tale figura è riservato il compito di posizionare l’apparecchio all’interno o all’esterno del condotto uditivo, nonché d’istruire il paziente al suo corretto utilizzo.
In sede di visita, esso non si limita a posizionare l’otoplastica (auricolare personalizzato) in modo corretto, ma si preoccupa, inoltre, d’individuare i programmi e le impostazioni migliori per le esigenze del paziente.
Al fine di garantire la corretta trasmissione degli impulsi sonori, l’audioprotesista verifica innanzitutto che l’otoplastica si adatti perfettamente al padiglione auricolare o al condotto uditivo in base alla tipologia di protesi (esterna o interna). Successivamente, provvede all’esecuzione della cosiddetta “misurazione in situ“, che consiste nell’applicazione di un piccolo microfono all’interno del condotto uditivo allo scopo di misurare il grado di amplificazione garantito dall’apparecchio acustico. Una volta applicato il microfono, il paziente viene fatto sedere di fronte a un altoparlante e sottoposto all’ascolto di determinati impulsi sonori. In seguito, si procede alla rimozione del microfono e all’applicazione della protesi auricolare in modo da valutare, con l’ausilio di un computer, l’amplificazione sonora da essa prodotta.
L’adattamento dell’apparecchio acustico prevede inoltre un’accurata regolazione del volume e l’installazione del software più idoneo alle condizioni del paziente. Grazie a queste operazioni è possibile impostare, ad esempio, dei programmi specifici per gli appassionati di musica o per chi lavora in ambienti particolarmente rumorosi. Tali interventi, ovviamente, necessitano anche di un’attenta collaborazione da parte del paziente, che attraverso le proprie indicazioni consente all’audioprotesista di apportare le regolazioni più opportune.

L’uso corretto dell’apparecchio acustico

All’audioprotesista spetta anche il compito d’istruire il paziente all’uso corretto dell’apparecchio acustico, al fine di renderlo perfettamente autonomo per ciò che riguarda l’uso e la manutenzione dell’otoplastica. Particolare attenzione è riservata dunque all’individuazione dei punti d’ancoraggio migliori in base alla conformazione anatomica dell’orecchio e del condotto uditivo. In secondo luogo, vengono mostrate al paziente alcune regolazioni che possono essere effettuate manualmente agendo direttamente sul dispositivo. Questi comprendono essenzialmente:

  • l’accensione e lo spegnimento dell’apparecchio;
  • la regolazione del volume;
  • la selezione del programma nei dispositivi che lo consentono;
  • il passaggio al loop induttivo, laddove previsto dal dispositivo;
  • la sostituzione delle batterie.

Dopo aver informato il paziente circa l’uso corretto dell’apparecchio acustico, l’audioprotesista provvede anche a fornire delle indicazioni sulla sua manutenzione. A tale scopo, esso suggerisce l’acquisto delle batterie più adatte al tipo di dispositivo utilizzato, illustrando inoltre le operazioni da effettuare per la sua pulizia. Queste indicazioni sono infatti indispensabili per mantenere l’apparecchio acustico in perfetta efficienza, in modo da garantire nel tempo i migliori risultati in termini di recupero dell’udito.

Vuoi mantenere il tuo udito in buona salute?
È più semplice di quanto pensi: uno stile di vita sano e controlli periodici sono un ottimo punto di partenza.

InfoUdito ti aiuta a entrare in contatto con i migliori centri acustici per prenotare una visita gratuita e per fornirti tutto il supporto specialistico di cui hai bisogno. Lasciaci un recapito e sarai ricontattato al più presto!

PRENOTA SUBITO LA VISITA GRATUITA