Che cos’è l’ipoacusia centrale o percettiva?

Quando si parla di ipoacusia centrale ci si riferisce a una perdita dell’udito che prende forma da un cattivo funzionamento delle vie nervose centrali. La sordità percettiva è determinata da una errata trasmissione dei segnali nervosi, la quale a sua volta provoca un loro scorretto smistamento.

A provocare il deperimento delle strutture dell’apparato uditivo intervengono molteplici cause. Fra le cause principali non si può non ricordare il persistere di rumori forti cui è sottoposto l’orecchio, lo stile di vita, la presenza di infezioni, malattie genetiche o tumori, l’uso di farmaci ototossici oppure la presenza di malattie metaboliche.
L’ipoacusia centrale può verificarsi ad un solo orecchio (in questo caso è detta monolaterale), oppure su entrambe le orecchie, e quindi si dice bilaterale.

A seconda della struttura danneggiata l’ipoacusia è indicata come:

  • Neurosensoriale: in questo caso il danno è a carico del sistema di trasmissione o codifica dei segnali, ovvero all’interno della coclea o del nervo acustico. Non esiste una divisione netta fra via aerea e via ossea.
  • Trasmissiva: il danno, come dice la parola stessa, è a carico del sistema di trasmissione, quindi all’interno dell’orecchio medio o esterno. Il test audiometrico sottolinea una frattura abbastanza netta fra la soglia dell’udito nella via ossea e quella nella via aerea.
  • Mista: entrambe gli apparati, di trasduzione e di trasmissione sono danneggiati.

Le cause della sordità percettiva

L’ipoacusia centrale viene definita tale quando la lesione ha sede nelle strutture uditive centrale o interessa il nervo acustico. Fra le cause che generano una sordità percettiva centrale vi sono tutte le patologie che colpiscono il provocano un danno al tronco encefalico. Fra le malattie che producono una lesione al tronco encefalico ricordiamo le trombosi, le emorragie, la sclerosi multipla e i tumori. In alcuni casi le lesioni possono essere a carico della corteccia uditiva, provocate da tumori, traumi cranici, senilità, patologie vascolari o anche meningiti.

I sintomi dell’ipoacusia percettiva

I primi sintomi della sordità e sintomi n sono solitamente di tipo neurologico e variano al variare della sede del danno. Solo in un secondo momento ai sintomi neurologici si affiancano quelli uditivi. la perdita uditiva centrale è neurosensoriale quindi il paziente ha difficoltà a discernere le parole ascoltate.
A differenza dell’ipoacusia periferica, in quella centrale non viene alterata la sensibilità uditiva: ciò significa che in presenza di una lesione cocleare il test audiometrico presenta una sordità più o meno grave, mentre in presenza di una sordità centrale il test può presentarsi anche normale. Per questo motivo all’esame audiometrico devono seguire altri test più approfonditi, quale ad esempio, l’audiometria vocale.
A questo test si aggiungono esami strumentali come l’audiometria a risposte evocate, la ricerca del riflesso stapediale e infine anche le RM e TC.

La terapia per l’ipoacusia percettiva

In presenza di ipoacusia percettiva è indispensabile individuare la causa di tale patologia e intraprendere una terapia. La terapia per i pazienti affetti da sordità percettiva necessita spesso dell’intervento di diversi specialisti, che hanno il compito di riabilitare e, ove possibile, curare il danno provocato dalla patologia in corso, spingendo il paziente al raggiungimento dei migliori risultati rispetto alla sua condizione.

Identificare e combattere l’ipoacusia è possibile: un semplice controllo dell’udito può aprire la strada per tornare a sentire bene e vivere appieno la tua giornata.

Lasciaci un recapito e ti metteremo in contatto con il centro acustico più vicino per un appuntamento gratuito: medici specializzati ascolteranno le tue richieste e sapranno indicarti la migliore soluzione acustica.

PRENOTA SUBITO LA VISITA GRATUITA