Orecchio infiammato: un problema da non sottovalutare

L’infiammazione auricolare può essere foriera di diversi disturbi più o meno invalidanti, anche perché l’infiammazione dell’orecchio è decisamente ampia e può andare da una spiacevole impressione di vertigini, fino alla labirintite, al dolore acuto o a una sensazione di sordità. Rivolgersi prontamente a uno specialista otorinolaingoiatra permette, come sempre, di ridurre al minimo, o nel migliore dei casi di eliminare del tutto, le possibili conseguenze o l’aggravamento di questa patologia. Il più delle volte l’origine del problema va cercata in un’infezione virale o batterica ma una corretta diagnosi e un’adeguata terapia somministrata in tempi rapidi deve sempre essere presa in considerazione a seguito della prescrizione del medico.

Infiammazione dell’orecchio interno

Se l’infiammazione dell’orecchio interno ha un’origine batterica nasce, solitamente, da un’infiammazione dell’orecchio esterno o da un’irritazione presente nell’orecchio medio. Da qui, in un secondo tempo, il problema si estende all’orecchio interno. Infezione acuta cronica dell’orecchio medio, otite purulenta acuta ma anche meningite batterica possono essere i principali responsabili dell’infiammazione. Se invece l’otite ha un’origine virale, può presentarsi a seguito di un’infiammazione delle vie respiratorie che, successivamente, tende a espandersi verso l’orecchio. In bambini affetti da infezioni virali come orecchioni, morbillo o febbre, l’otite interna è un fenomeno piuttosto piuttosto comune e, per prevenire l’infiammazione del timpano sia nei piccoli sia negli adulti rimane comunque un’eccellente soluzione il trattamento tempestivo anche delle più banali infezioni da raffreddamento. Decisamente consigliato anche l’impiego di uno spray nasale ad effetto decongestionante e il mantenimento di una buona ventilazione delle orecchie. Un altro suggerimento, destinato ai soggetti che si trovano a dover affrontare ripetute infiammazioni auricolari, è quello di sottoporsi a periodiche visite di controllo dallo specialista, in modo da poter prevenire la patologia e da poter escludere che questa sia la diretta conseguenza di un difetto congenito.

Valutazione dell’infiammazione del timpano

Naturalmente la terapia per un’infiammazione dell’orecchio interno dipende dalle cause che l’hanno originata e, per poter formulare una diagnosi corretta e nel più breve tempo possibile, l’otorino si avvale anche di alcune strumentazioni. L’otomicroscopio, per esempio, consente di individuare la presenza sia di differenti sintomi infiammatori sia di un versamento timpanico. A loro volta alcuni esami acustici come il Test del Diapason e l’Audiometria Tonale permettono di ottenere informazioni di fondamentale importanza mentre l’Audiogramma individua con precisione possibili disturbi di sensibilità dell’udito. Se fra l’infiammazione dell’orecchio sintomi dovesse presentarsi anche un’alterazione dell’equilibrio lo specialista sarà in grado di rilevare il problema con l’ausilio degli Occhiali di Frenzel che permettono di valutare i movimenti rapidi degli occhi e, in un secondo tempo, con una Tomografia Computerizzata.

Rimedi e cura per il mal d’orecchio

Una volta individuati i motivi alla base dell’infiammazione auricolare il medico specialista potrà procedere alla cura della patologia prescrivendo dosi di cortisone o di farmaci antibiotici. Quando ci si trova di fronte a casi di sordità improvvisa il processo di guarigione può essere avviato utilizzando un particolare processo di infusione in grado di stimolare la circolazione e di accelerare la remissione del sintomo. Se alla base dell’infiammazione del timpano ci dovesse essere una lesione della membrana timpanica, l’otorino procederà all’innesto di una cannula per monitorare la fuoriuscita delle secrezioni in eccesso. Questa metodologia si rivela di grande utilità soprattutto quando l’orecchio infiammato deriva da un’infiammazione dell’orecchio medio. Un tempestivo riconoscimento dei sintomi con un immediato avvio di un corretto piano terapeutico conduce, nella maggior parte delle volte, a una completa guarigione.

Acufene, ipoacusia, deficit uditivi: conoscere i disturbi d’ascolto e accompagnarti verso il recupero dell’udito è la nostra missione.

Lasciaci un recapito e ti metteremo in contatto con il centro acustico specializzato più vicino per fissare un appuntamento senza impegno.

CONTATTACI PER PRENOTARE LA VISITA GRATUITA