Che cos’è il neurinoma dell’acustico?

Il neurinoma del nervo acustico è un tumore benigno che interessa l’ottavo nervo cranico, detto nervo acustico. Si tratta di uno dei tumori intracranici più frequenti, tant’è vero che rappresenta circa il 10% di tutti i tumori primitivi. Ad oggi sono sconosciute le cause alla base di questo tumore che ha origine dalla guaina che riveste l’ottavo nervo cranico e che può crescere fino a raggiungere dimensioni considerevoli, arrivando ad interessare i nervi cranici vicini o il tronco cerebrale. L’ottavo nervo è formato da due distinti nervi: il nervo cocleare (preposto alla percezione uditiva) e il nervo vestibolare (fondamentale per il mantenimento dell’equilibrio). Questi due nervi percorrono il condotto uditivo interno per circa un centimetro, per poi arrivare al tronco dell’encefalo.

Come si riconosce questa patologia?

I sintomi del neurinoma dell’acustico variano in funzione delle dimensioni del tumore e dell’interessamento di determinate strutture nervose. Circa il 90% dei pazienti affetti da questo tumore benigno accusa una ipoacusia neurosensoriale che progredisce a causa della compressione e della sofferenza del nervo cocleare. Quando la compressione riguarda il nervo uditivo, si riscontra un abbassamento monolaterale delle capacità uditive e l’ipoacusia può essere associata a ronzii e disturbi dell’equilibrio. Nel caso in cui il tumore comprima il nervo trigemino, la sintomatologia comprende, oltre ai sintomi uditivi, disturbi della sensibilità facciale. Se la neoplasia comprime il nervo facciale, possono riscontrarsi disturbi del gusto e paresi facciali. Quando la massa comprime il tronco cerebrale, si manifesta una marcata perdita della coordinazione muscolare, oltre a visione doppia e a cefalea con nausea e vomito da correlare all’ipertensione endocranica.

Come si diagnostica il neurinoma acustico?

Il neurinoma acustico colpisce ogni anno circa 13 persone per milione di abitanti. La patologia è più frequente nelle donne e la maggior parte dei pazienti ha un’età compresa tra i 30 e i 60 anni. Gli esami diagnostici da effettuare sono la risonanza magnetica nucleare dell’encefalo con gadolinio (un mezzo di contrasto paramagnetico) in grado di individuare anche un neurinoma di pochi millimetri e la tomografia computerizzata per studiare le caratteristiche anatomiche dell’osso temporale. Altrettanto importante è la visita neurologica e fondamentali si rivelano i test audiometrici per valutare le capacità acustiche del paziente e per rilevare una ipoacusia percettiva monolaterale.

La cura del neurinoma

Le opzioni terapeutiche sono essenzialmente tre. Nei pazienti con neurinoma dell’acustico inferiore a 3 cm e senza segni di compressione sul tronco encefalico o rischio di idrocefalo, la terapia di prima scelta è rappresentata dalla radiochirurgia stereotassica mediante Gamma Knife che permette di bersagliare efficacemente e con precisione il tumore con un fascio di radiazioni. Questa procedura mini invasiva in un’unica seduta si rivela indolore e non comporta incisioni chirurgiche. Negli altri casi, la rimozione chirurgica si prefigge l’exeresi totale della lesione e fornisce maggiori garanzie di guarigione definitiva dalla malattia. Vi è la possibilità di scegliere fra differenti approcci chirurgici in considerazione delle dimensioni e dell’esatta localizzazione del neurinoma e degli eventuali deficit neurologici accusati dal paziente: queste metodiche preservano l’integrità anatomica e funzionale dei nervi cranici e delle strutture contigue. Se il paziente è una persona anziana in cui la lesione risulta ancora di piccole dimensioni oppure un soggetto in condizioni cliniche precarie, è possibile optare per un trattamento conservativo che consiste in un monitoraggio periodico (di norma semestrale) del tumore tramite risonanza magnetica.

Acufene, ipoacusia, deficit uditivi: conoscere i disturbi d’ascolto e accompagnarti verso il recupero dell’udito è la nostra missione.

Lasciaci un recapito e ti metteremo in contatto con il centro acustico specializzato più vicino per fissare un appuntamento senza impegno.

CONTATTACI PER PRENOTARE LA VISITA GRATUITA